#VOGLIAMOFARESCUOLA


Parte la campagna FIDAE per la scuola
Parte la campagna FIDAE per la scuola

Vogliamo fare scuola è lo slogan scelto dalla FIDAE per lanciare un percorso di collaborazione tra scuole, enti locali e istituzioni in vista della riapertura delle scuole. Sono state settimane laboriose in cui accanto alla didattica a distanza le scuole paritarie hanno cominciato a pensare non solo a come tornare a scuola in sicurezza ma come rimotivare al valore più profondo della scuola studenti, insegnanti e famiglie.
Vogliamo fare scuola significa raccogliere il desiderio degli studenti di tutta Italia che in questi due mesi, con spirito di sacrificio e dedizione, hanno proseguito il corso di studi attraverso la Didattica a distanza, scoprendo tante modalità nuove di fare lezione.
Vogliamo fare scuola è anche la volontà di tutti gli insegnanti che si sono adattati alle nuove modalità di lezione, che hanno cercato di superare barriere e ostacoli per tenere fede alla loro missione e continuare a trasmettere il sapere alle nuove generazioni.
Vogliamo fare scuola vuol dire provare a mettere insieme il Manifesto della scuola che sogniamo, per andare alla radice delle nostre esperienze educative ma anche aprendoci a prospettive nuove (l’ambiente, la cultura digitale, l’intelligenza connettiva, l’empatia).
Siamo partiti – con l’aiuto di esperti e di gruppi di lavoro – per riorganizzare al meglio le nostre scuole: vogliamo dire ai nostri ragazzi che li stiamo aspettando e alle loro famiglie che ci prenderemo cura dei loro figli, con responsabilità e sicurezza.

Ci diamo un primo appuntamento di lancio: venerdì 8 maggio 2020 alle ore 17.30 (link iscrizioni) per la conferenza stampa online (scarica il programma) in cui verrà spiegato il progetto da Virginia Kaladich, presidente nazionale FIDAE, con Ernesto Diaco, direttore UNESU CEI, e Paola Murru, Consigliera nazionale FIDAE.
Ospiti della serata saranno Alessandra Smerilli (Università Auxilium), Francesco Vaia (Direttore Sanitario Spallanzani), Elena Granata (Politecnico di Milano) e Sergio Massironi (Rettore Collegio Villoresi San Giuseppe Manza e Brianza).

Roma, 5 maggio 2020