Parole in libertà


Poesie futuriste... 2.0
Poesie futuriste... 2.0

I ragazzi di terza Media hanno incontrato, nel percorso didattico di Italiano con la prof.ssa Marta Somaschini, il Futurismo e, con esso, il concetto di PAROLE IN LIBERTÀ, stile letterario in cui le parole del testo non hanno alcun legame sintattico-grammaticale fra loro, non sono organizzate in frasi e periodi, viene abolita la punteggiatura, gli accenti e gli apostrofi, fino a diventare anche liberi elementi grafici nello spazio del foglio.

Inevitabile la domanda: “Perché noi no? Possiamo provare, prof?”. Ecco gli interessanti risultati del loro lavoro.